Nella sera del 1° ottobre 2021, il Metropolita Eliseo è stato invitato nella Comunità Presbiteriana di Pistoia per un incontro di catechesi intitolato “L’autenticità della Fede”.

La Chiesa Presbiteriana, di derivazione calvinista, è molto sviluppata oltreoceano, portata dai coloni inglesi prima dell’indipendenza del 1776 ed annovera fra i suoi appartenenti diversi presidenti degli Stati Uniti (Jackson, Eisenhower, Reagan, Trump ed altri…).

Il Metropolita Eliseo è stato ricevuto dal Pastore Samuele Baroncelli e dalla sua sposa, e presentato alla Comunità raccolta nel tempio come Fratello fra Fratelli.

 

 

 

 

 

In un clima di Pace e Dialogo autentici, il Pastore ed il nostro Arcivescovo hanno guidato la meditazione sull’autenticità della Fede, offrendo spunti sinergici e concordi sulla testimonianza di cui la Fede necessita, per non risultare una Fede vuota, ereditata, opportunistica o superficiale, ma strumento vivo e concreto di apostolato.

 

Al termine  della meditazione, conclusa dalla Benedizione impartita  congiuntamente, il Metropolita Eliseo ha fatto dono al Pastore Samuele della propria croce pettorale, raffigurante il Buon Pastore evangelico, ricevendo dal confratello una preziosa edizione della Sacra Bibbia, corredata da appendici storiche, archeologiche e geografiche.

I due Religiosi hanno commentato unanimemente che  in questa sera si è rinnovato il mistero della Pentecoste, con la Vera Presenza del Santo Spirito.

Un clima di gioiosa esultanza ha accompagnato l’Iniziazione cristiana del piccolo Pietro, battezzato nell’Ortodossia dall’Em.mo Metropolita del Sud, nella Sua sede di San Pietro Vernotico (BR).

 

A tutta la Famiglia del piccolo Pietro giunga la Benedizione del Signore, impartita dal nostro Patriarca Cosma.

Come avviene già dall’inizio di questa crisi sanitaria Covid-19, la nostra Chiesa è in prima linea per offrire aiuto concreto e fattivo a nuclei in difficoltà.

L’impegno sinergico fra Croce Rossa Italiana (Comitato di Buggiano-Montecatini Terme) e la nostra Chiesa è sempre più stretto, grazie anche alla professione secolare del Metropolita Eliseo (Funzionario di Protezione Civile). Ciò ha permesso di consegnare, soltanto in questi giorni, vari beni (donati alla Chiesa), a famiglie con figli minori e neonati.